Provenza : cosa vedere in tre giorni

La Provenza a mio parere è una delle regioni più belle e ricche da scoprire della Francia.

Sono appena tornata dalla mia vacanza in giro per l’Europa nell’afositàDSCN1507 della mia città qui al nord Italia. Pensare a tutte le cose che ho visto mi mette nostalgia. Ogni tre giorni ci spostavamo e visitavamo un posto nuovo.

La prima tappa è stata Aix en Provence, in Provenza (Francia). E’ una piccola città candele belle vette caratteristiche piene di negozi francesi che vi conquisteranno, come hanno fatto con me. Infatti la loro è un’aria tutta particolare perché ogni vetrina e insegna è curatissima e raffinata e se amate fotografare vicoli, dovete sicuramente andare a vedere i piccoli e colorati boulevard di Aix en provence.

Il secondo giorno sono andata a vedere i campi di lavanda, il segno caratteristico della Provenza. Sono carini da andare a vedere per farsi qualche foto ricordo… e rubare qualche mazzolino per profumare gli armadi. Però attenti alle api, ne sono pieni!  Vi sono anche diverse distillerie di lavanda nelle vicinanze, ma a mio parere vendevano souvDSCN1640enir con prezzi a dir poco allucinanti.

Les Calanques di Cassis sono un’attrazione che chi va nel sud della Francia non può perdersi. Bella la passeggiata, anche se lunga e immersa nei boschi con un sentiero roccioso, ma fattibile, diciamo che non si impiega molto per arrivare al mare e questa strada è, a mio pare, la più divertente da intraprendere. Per i meno avventurosi c’è anche la strada più lunga e meno pericolante. L’acqua è molto bella ma notevolmente fredda anche nelle giornate più afose, quando ci sono andata ho fatto un bagno lungo circa 40 secondi, dopodiché ho perso la sensibilità dei piedi e sono corsa fuori. E sappiate che naturalmente al vostro arrivo non troverete soffici spiagge di sabbia bianca, ma roccia da ogni lato.

Dal punto di vista culinario devo dire che amo la Francia, anzi mi ci trasferirei subito solo per quello.

Il burro è il loro punto forte, l’asso nella manica e l’elemento che non manca MAI nei loro piatti, infatti le salse di accompagnamento sono sempre ricche e cremose. Sanno sfruttarlo al meglio anche nei dolci che non troverete mai asciutti e sopratutto mai poco calorici! La cosa che mi piace di più è che in ogni panetteria in cui entri, è sempre fornita di una curatissima vetrina di dolci assortiti e coDSCN1597n i grandi classici francesi, oltre che di croissant e baguette.  Ogni mattina non ero di buon umore se prima non avevo assaporato il mio pan au chocolat o un croissant alla crema dalla patisserie più vicina.

Oltre che per i dolci, campi di lavanda e i calanche, la Provenza, come la Francia in generale, è famosa per i formaggi, ma tranquilli perché non bisogna neanche smaniarsi troppo per cercare un negozio specializzato per assaporarne alcuni, vi basterà andare un secondo al supermercato e lì ne troverete a volontà e per niente cari, anzi.

Dopo esser stata in Provenza mi sono spostate in Spagna e poi sono ritornata in Costa Azzurra alla fine del mio viaggio, ma di ciò parlerò in seguito!

Voi siete mai stati in Provenza? Raccontatemi la vostra esperienza e fatemi sapere cosa ne pensate.

Elsa

 

 

Precedente La Francia: la mia esperienza Successivo Barcellona: la vita non si ferma mai