I 3 viaggi del mio futuro

Non voglio nascere in una città e viverci per tutta la vita senza mai visitare altri luoghi del mondo, poiché amo viaggiare all’insegna dell’avventura, per scoprire posti nuovi. Ho intenzione di girare il mondo e tre dei viaggi che voglio fare sono: un itinerario on the road negli Stati Uniti, un mese in Polinesia e un’avventura in Islanda.

  • Stati Uniti d’America, rigorosamente on the road. Chiunque ha visto almeno una volta in vita sua un film in cui si mostravano sconfinate praterie e strade che sembravano non finire mai, quel posto così sperduto ed apparentemente fuori dal mondo che vi siete immaginati non sono altro che le “stradine”  americane, che collegano le più grandi metropoli.

route-66

La più importante tra tutte queste “stradine” è la famosissima ed incredibilmente citata Route 66, essa comprende un itinerario di ben 3755 km che riscopre quanto più possibile la vera a
nima americana. Passa per 8 stati partendo da Chicago, percorre il centro degli stati uniti assaporandone il cuore, fino ad arrivare a Santa Monica sulla costa Pacifica. In tutto si impiegano circa da 18 a 20 giorni e alcuni viaggiatori consigliano di prenotare prima motel, ostelli, bed and breakfast o qualsiasi cosa sia adeguato alle vostre necessità. Ma per esser sincera, se domani dovessi partire non prenoterei un bel niente, prenderei uno zaino con poche cose e noleggiando una piccola auto inizierei il mio viaggio alla scoperta dell’America, senza contare i giorni, senza preventivare dove andare ma semplicemente guidando alla ricerca della fine della strada.

Se volete organizzare al meglio il vostro itinerario consultate il sito: https://www.myusa.it/itinerari-viaggio-usa.html  , vi salverà la vita! Voi siete già stati negli Stati Uniti? Se avete qualche consiglio da darmi non risparmiatevi.

 

  • Bora Bora, Polinesia. Quante volte avrete visto sulle riviste in televisione o dalle foto di amici e parenti, immagini di spiagge paradisiache con sabbia bianca ed incontaminate acque cristalline?

bora boraIo, purtroppo, le vedo molto spesso e mi ripeto sempre « Un giorno ci andrò! », beh quel giorno non arriva mai, eppure ogni tanto lo dico «domani mollo tutto e non mi rivedete più! Scappo su un’isola
deserta e mi godo la vita». Fosse l’ultima cosa che faccio, ma prima di morire giuro che passerò almeno un mese in un’ isola sperduta come Bora Bora. Voi ci siete mai stati? Se vorreste andarci non aspettate il viaggio di nozze ( in quanto luogo molto scelto dalle neo coppie), ma partite, anche da soli, perché se non ci provate non sapete mai come sarebbe stato.

  • Islanda. Un mondo peculiare e primordiale, immerso nella spensieratezza di una natura incontaminata, in cui riscoprire l’essenza stessa della vita, osservando il modo in  cui l’uomo ha saputo adattarsia situazioni estreme e ben lontane dalla routine a cui noi siamo abituati.

Vorrei visitare l’Islanda per farmi influenzare dal clima di quiete e tempesta che
si contrastano e che caratterizzano queste zone. Quanto sarebbe bello vedere un posto così pieno di natura selvaggia.. 1_1162015_14303

A largo della penisola di Vatnsness vi sono le foche osservabili se muniti di binocolo; nella costa meridionale Islandese vi sono una moltitudine di cascate che disegnano personaggi fiabeschi, trasportandoti in uno spensierato clima di serenità; non dimenticatevi di fare un tour in barca nella laguna di Jökulsárlón, per osservare gli iceberg bianchi, neri e color anice; infine se volete finire al meglio il vostro viaggio dovete assolutamente riuscire ad osservare l’ aurora boreale ( quindi recatevi di autunno o inverno, le stagioni in cui è meglio ravvisabile questo fenomeno ) e scattate qualche foto per ricordare la cartolina che si staglierà in torno a voi regalandovi un paesaggio mozzafiato.

Se come me siete avventurieri o amate la natura incontaminata questa è il viaggio che fa per voi, io spero di andarci presto. Se volete sapere altri luoghi da visitare andate sul sito: http://www.touringclub.it/notizie-di-viaggio/che-cosa-fare-in-islanda-dieci-luoghi-da-non-perdere

I viaggi di cui ho parlato sono naturalmente solo tre però il mio futuro da viaggiatrice non si limiterà mai.

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.