Modelle e moda: verso una più pura forma d’arte

Nell’ultimo periodo sulle passerelle dei marchi più prestigiosi si vedono sopratutto super modelle, fortunatamente non anoressiche.

Sulle copertine sono comparse bellezze stravaganti e non stereotipate ed anzi a parer di molti neanche poi così tanto belle.

Nel complesso sembra quasi che il mondo della moda abbia avuto un rivoluzionamento.

_MON0427_20160625212839Una donna sana, con le curve al punto giusto e delle belle coscie, anche se non sempre, non è più vista come grassa. Perché diciamocelo stavano iniziando a sembrare degli schizzati a presentare sulle passerelle capi privi di pelle e pellicce vere, da bravi animalisti, per poi farli indossare da giovani donne scavate fino all’osso che rispecchiavano uno stile di vita insano.

Perciò diciamo (almeno si spera) finalmente BASTA all’associazione tra moda e disturbi alimentari.

D’altronde la moda nella sua forma più pura non é altro che una bellissima forma d’arte.

Con essa si riescono a creare non  solo pezzi di stoffa cuciti insieme da indossare tutti giorni per andare a lavoro, ma anche veri e propri capolavori.

Capolavori artistici come la Venere del Botticelli e lei, onestamente parlando, era tutt’altro che anoressica, anzi per gli standard di oggi sarebbe stata quasi sovrappeso.
image Ma vorrei proprio vedere quale vecchia volpe si permetterebbe mai di definire una tale bellezza, grassa.

A mio parere la moda è arte, bellezza e come tale devess’ere rispettata e quindi lei stessa, a sua volta, deve rispettare la vita. Il corpo umano sano è l’opera d’arte più meravigliosa che sia mai stata creata, perciò finiamola di criticarlo e danneggiarlo per compiacere il prossimo.

I commenti sono chiusi.